Gestire non il tempo ma noi stessi nel tempo. 86.400 secondi al giorno tutti da organizzare.

Quante volte sentiamo dire: “non perdere tempo, avrei bisogno di più tempo, se avessi più tempo”, etc. Ebbene, ognuno di noi, non può fare altro che confrontarsi quotidianamente con questo tempo che a fronte degli elevati ritmi quotidiani sembra diventare sempre più tiranno.

Gestire il tempo: come riuscirci!?

Proprio a fronte del fatto che il tempo sembra sfuggirci è necessario diventare sempre più bravi nel gestirlo al meglio.

Innanzitutto comprendendo che è necessaria una puntuale attività di pianificazione che ci consenta di distinguere, come suggerisce Eisenhower nell’omonoma matrice, tra cosa riteniamo urgente e cosa importante. Sembra una semplice attività, ma in realtà implica una buona dose di pensiero critico ed analitico, perché implica la capacità di prendersi la responsabilità delle scelte compiute in tal senso.

Produttività individuale: la sfida tra efficacia e efficienza

Esistono, inoltre, numerose tecniche di time management, che specie negli ultimi anni, sembrano aver attirato l’attenzione dei manager e dei professionisti in genere.Se da un lato le richieste di produttività, a fronte di mercati iper-competitivi si fanno sempre più pressanti, dall’altro, in particolare, in ambito lavorativo è richiesta maggiore efficienza ed efficacia, al fine di innalzar i livelli di produttività individuale.

Time management: le tecniche più efficaci

Tra le tante, tre tecniche hanno davvero il potere di porsi come laboratori previlegiati per sperimentare la propria capacità di ottimizzare i tempi.

La famosa pomodoro technique, il Sistema Autofocus  e la Matrice di Covey. Tutte e tre queste tecniche hanno in comune un assunto: la propensione ad affrontare la gestione del tempo come un’abilità migliorabile e non un talento innato, e che in quanto tale va allenata per essere migliorata.

Tutti noi continuiamo a cercare più tempo. Ma il tempo è lì, davanti ai nostri occhi: 86.400 secondi ogni giorno. In fondo, il tempo è un po’ come il talento: dovremmo smettere di cercare quello che non abbiamo, e dovremmo invece imparare a sfruttare al meglio quello che ci è stato dato.

Scopri di più nell’articolo Time management: 3 tecniche che dovresti provare

 

Condividi
X